Venerdì, 21 Settembre 2018
MESSINA

Gdf traccia
bilancio 2013

Evasione fiscale, economia sommersa, reati e frodi tributarie: su questi fenomeni la Guardia di Finanza di Messina ha concentrato la propria attività nel 2013. Stamani il comandante provinciale colonnello Vincenzo Vellucci ha tracciato il bilancio dell’attività delle Fiamme Gialle a Messina.  In particolare, nel 2013 sono stati:

 

  • denunciati 121 persone responsabili di frodi e reati fiscali, eseguiti provvedimenti di sequestro di beni, nei confronti dei responsabili di frodi fiscali, per 7 milioni di euro e avanzate richieste per circa 40 milioni di euro;
  • scoperti 91 evasori totali che hanno occultato redditi al fisco per oltre 183 milioni di euro, cui si aggiungono ulteriori 14 milioni riferiti agli evasori paratotali;
  • individuati 176 lavoratori completamente “in nero” e 17 irregolari.

 

Nel settore della spesa pubblica, nel 2013  sono state scoperte frodi, sprechi e danni all’erario.  Sono state denunciate all’Autorità Giudiziaria 34 persone per  reati contro la Pubblica Amministrazione, arrestandone 11. Rilevati danni erariali e sprechi per oltre 15 milioni di euro. 

 

 

 

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X