Martedì, 25 Settembre 2018
MESSINA

Tares, slittano
le altre due rate

 I cittadini potranno pagare con un mese di ritardo la seconda e la terza rata della Tares (quelle per intenderci di febbraio e aprile). Ad annunciarlo è stato il vicesindaco Guido Signorino nel corso di un incontro con i consiglieri comunali. Oggi tutto sarà più chiaro nel corso della conferenza stampa che, alla presenza del sindaco Accorinti, si terrà alle 12. In sostanza si ricorrerà ad un escamotage che viene spiegato proprio da Signorino. «In sintesi manterremo inalterata la distanza tra le varie rate – dice – E così, visto che la prima era in programma a dicembre ed è slittata a gennaio, riteniamo che sia giusto mantenere i due mesi di distanza ». Ma come fare, visto che il regolamento ha già fissato le date del 16 febbraio e del 16 aprile? «Elimineremo le sanzioni. Cioè queste date rimarranno, ma non ci saranno sanzioni per chi pagherà la seconda rata entro fine marzo e la terza entro fine maggio. In questa maniera avremo ottenuto il risultato». L’Amministrazione oggi varerà anche il regolamento per le esenzioni Tares per le fasce sociali più deboli. Le esenzioni saranno strettamente connesse a quanto deciso dal Dipartimento dei servizi sociali e riguarderanno le famiglie e i cittadini che sono già conosciute dagli operatori di Palazzo Zanca.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X