Domenica, 26 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Le barriere architettoniche di chi non si fa scrupoli
MESSINA

Le barriere architettoniche
di chi non si fa scrupoli

disabili, Messina, Archivio

  E niente, la signora era da Zara a far shopping. Beh? Che c’è dimale? Ha parcheggiato comodamente la sua Nissan Micra bianca e si è imbucata dentro a provarsi i suoi abitini, le borse. Nel frattempo, lì fuori un povero malcapitato, dopo aver tentato mille “giri” non ha potuto far altro che aspettarla. La foto, qui a fianco, parla da sola. Ecco il disabile a bordo della sua carrozzina elettrica, fermo davanti allo scivolo sul ciglio del marciapiede, a contemplare una maledetta utilitaria in clamoroso divieto di sosta. Siamo all’angolo tra via Luciano Manara e il viale San Martino, di fronte il grande negozio d’abbigliamento dove la donna si è intrattenuta, senza il minimo scrupolo: ha mollato l’auto davanti alla rampa d’accesso per disabili e arrivederci. In questo frattempo, alcuni passanti hanno notato il disabile intento a scovare un percorso alternativo, cercando invano di aiutarlo. Ma la macchinetta elettrica non può scendere i gradini, si romperebbe. Quindi, non è rimasto altro da fare che aspettare la signora, la quale dopo un bel pezzo è sbucata fuori dal negozio coi suoi bei pacchetti, si è messa al volante e se ne è andata, senza dire una parola di scuse. Né tantomeno alcuna multa sul parabrezza. A proposito di inciviltà e mancanza di rispetto per i diversamente abili, proprio ieri un’auto ha urtato un’altra carrozzina, sempre sul viale San Martino, per fortuna senza gravi conseguenze.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook