Giovedì, 24 Gennaio 2019
stampa
Dimensione testo
LAVORO

Birrificio Messina,
la Regione dorme

birrificio messina, ex triscele, Messina, Archivio

    Oggi ennesima spedizione palermitana per tallonare dirigenti e assessore, nella speranza di sbloccare la situazione. Non demordono gli ex lavoratori della Triscele che di recente hanno costituito la nuova cooperativa “Birrificio Messina” con l’intento di ripartire in grande. Ma quel benedetto “nulla osta” della Regione per la concessione dei famosi capannoni al polo artigianale di Larderia, dove realizzare i nuovi impianti della fabbrica, ancora non arriva, nonostante ripetute rassicurazioni. «Speravamo di spuntarla addirittura prima di Natale – spiega Mimmo Sorrenti, uno dei 16 “superstiti” che hanno deciso di scommettere nel rilancio della vera birra Messina – ma come al solito quello che sembrava un imminente sblocco della pratica si è rivelato un clamoroso bluff. Eravamo fiduciosi perché i segnali giunti da Palermo facevamo ben sperare e invece l’illusione, purtroppo, è durata ben poco. Ogni giorno che passa, si affievolisce sempre di più quell’unica possibilità che ci resta per rimetterci in carreggiata ». Ed è continuo il “via-vai” da Palermo, cui si sottopongono i lavoratori per cercare di ottenere una risposta positiva, fra lunghe anticamere e solite rimpalli di responsabilità.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X