Mercoledì, 19 Dicembre 2018
stampa
Dimensione testo
MESSINA

Isola pedonale, ancora
riunioni prima del via

isole pedonali, Messina, Archivio

C’è molta attesa per l’isola pedonale che il 15 gennaio sarà varata da Palazza Zanca in un’ampia porzione del centro commerciale fra piazza cairoli, viale san martino e parte di via Giordano Bruno e via dei mille.

In queste settimane l’amministrazione ha disposto i primi provvedimenti viari per iniziare a far abituare i messinesi a scegliere vie alternative, come la Cesare Battisti per arrivare ad esempio fino al Viale Europa. Sta promuovendo i parcheggi Cavallotti e Zaera. Ma   servono interventi di sistemazione urgenti nelle zone dove  sorgerà l’isola pedonale: Piazza Cairoli su tutte.

Il parquet –e non è una novità- è dissestato in più punti. Le buche non risparmiano neppure il pavimento. La fontana  dove un tempo zampillava l’acqua e le luci erano colorate ha subito la furia dei vandali e del tempo. Le fioriere anche quelle delle vie  giordano bruno  e via dei mille sono ridotte a brandelli e resti dei vasi sono sparsi lungo i marciapiedi. 

Per ridare decoro a queste zone palazzo Zanca ed in particolare l’assessore all’ambiente Daniele Ialacqua  promette  interventi a breve termine. A dicembre è stato fatto un contratto con  un’azienda per intervenire prontamente nelle aree verdi cittadina. E’ stata formalizzata –ha aggiunto- la convenzione con la Forestale per mettere a dimora degli alberelli, un confronto è stato avviato con gli esperti dell’Orto botanico per abbellire  la città.

Le fioriere saranno spostate, saranno sistemare delle panchine, che non devono mancare in un’isola pedonale che si rispetti. Disposte anche le potature. Per la fontana servono dei fondi, quantomeno per ripristinare il getto d’acqua. Interventi sono previsti –e sono veramente necessari- sulla pavimentazione di piazza cairoli. Sono arrivati dei fondi regionali per avviare quelli urgenti ma attraverso i fondi fas se ne stanno reperendo degli altri.

Tutto questo fa capire che fra poco più di una settimana non si partirà certamente al massimo,  molte saranno ancora le cose da fare, ma la prima rivoluzione del 2014, ovvero l’isola pedonale sarà avviata.

Alle riunioni partecipano anche le associazioni dei commercianti. 1000 vetrine attende di sapere cosa si farà soprattutto sotto l’aspetto dell’arredo urbano e si dice pronta ad intervenire per dare il suo contributo se sarà necessario per  migliorare la  via dei mille.

L’associazione messina in centro, formata da negozianti di piazza cairoli, viale san martino e vie limitrofe chiede all’amministrazione di verificare il  funzionamento dei servizi, la collaborazione dei vigili urbani  e non solo in termini di multe e soprattutto, chiede la vicinanza dei cittadini che non devono avere paura della novità, ma devono scoprirla e restare vicini ai loro negozi di fiducia in un momento  delicato come questo. Allo studio ci sono anche delle idee per fare eventi ma di questo se ne parlerà solo dopo il necessario rodaggio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X