Lunedì, 10 Dicembre 2018
MESSINA

Bando da 20 milioni
per la discarica di Pace

discarica pace, Messina, Archivio

  Siamo all’accelerazione decisiva per l’impianto di recupero e smaltimento di Pace, più “volgarmente” conosciuto come discarica di Pace. Dopo l’incontro di un mese fa a Palermo tra alcuni rappresentanti della giunta Accorinti, l’assessore regionale all’Energia Nicolò Marino e i dirigenti regionali del dipartimento Acqua e rifiuti, ieri il presidente della Regione Siciliana Rosario Crocetta e lo stesso Marino hanno annunciato la pubblicazione di tre bandi di gara europei per altrettante piattaforme integrate per lo smaltimento dei rifiuti da realizzare a Gela, a Enna e, appunto, a Messina, per un importo, in quest’ultimo caso, di 20 milioni di euro. Confermato, dunque, l’impegno assunto un mese fa di finanziare in toto la realizzazione della struttura di Pace, che comprende quattro impianti in uno: il “pre-trattamento” con la separazione del secco dall’umido, la biostabilizzazione della frazione umida, la discarica per lo stoccaggio dei rifiuti irrecuperabili e infine l’impianto di trattamento del percolato. Il primo “step” di questo ciclo di rifiuti (il “pre-trattamento”) è dimensionato per ricevere circa 280-300 tonnellate al giorno di rifiuti indifferenziati. «Utilizziamo tecnologie avanzate –ha commentato Crocetta – per evitare nuove emergenze in Sicilia».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X