Sabato, 15 Dicembre 2018
stampa
Dimensione testo
MESSINA

Alcune "precisazioni"
dell’on. Genovese

francantonio genovese, Messina, Archivio
genovese francantonio

Preso atto dell’attenzione – doverosa – con cui la “G a z z e tta del Sud” segue la vicenda che mi riguarda, prendo spunto dall’articolo pubblicato in data 20 dicembre 2013, a firma Nuccio Anselmo dal titolo “Una parcella da 628mila euro”, per segnalare, però, le numerose inesattezze che contiene, e così dare un contributo alla ricostruzione veritiera dei fatti. In particolare: a) non ho mai ricevuto una parcella di 628mila euro, trattandosi di una cifra complessiva liquidata da tre società nell’arco di 5 anni; b) tra i faldoni depositati nel citato processo, dopo un’attenta e scrupolosa verifica, stante la serietà della fonte (la Vs. autorevole testata), non esiste la consulenza del dottor Barreca richiamata nell’articolo, come risulta anche da un’attestazione della cancelleria competente; c) l’attività da me espletata e fatturata non è connessa ai corsi di formazione professionale, in ordine ai quali s’è appena aperto il dibattimento davanti al Tribunale di Messina; d) nessun documento mi è mai stato richiesto, e, pertanto, non si vede su cosa si fondino le conclusioni del consulente Barreca; e) nessuna delle società cui si riferiscono le fatture oggetto dell’articolo ha mai avuto alcun rapporto con la Regione Siciliana. A queste necessarie precisazioni mi sono determinato solo nell’intento di rendere chiara l’estraneità delle somme da me percepite rispetto alle vicende giudiziarie che concernono per gran parte l’erogazione di denaro pubblico: le due questioni non hanno alcuna attinenza. Ringraziando il giornale per lo spazio che mi vorrà dare cordialmente porgo i miei saluti

Francantonio Genovese

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X