Venerdì, 18 Gennaio 2019
stampa
Dimensione testo
MESSINA

Spesa sanitaria,
accordo tra Asp
e medici famiglia

spesa sanitaria, Messina, Archivio

Nelle raccomandate, circa 500, inviate ai medici di famiglia di Messina e provincia si minacciavano trattenute nello stipendio per decine di migliaia di euro, sollecitando gli stessi, a limitare le prescrizioni per alcune categorie di farmaci usati per patologie molto comuni come il diabete, l’ipertensione o il colesterolo. L’obiettivo dell’Asp di raggiungere i 12 milioni di euro di risparmio sulla spesa farmaceutica non si può riversare solo sui medici di famiglia che spesso non sono altro che esecutori di prescrizioni di medici specialisti o ospedalieri. Allora, sostengono, se controlli ci devono essere che siano per tutti i 6500 medici di Messina e provincia e non soltanto per quelli di famiglia.  Una delegazione guidata dal presidente dell’ordine Giacomo Caudo, ha incontrato il commissario dell’Asp 5 Manlio Magistri e Giuseppe Picciolo, componente della sesta Commissione Sanità all’Ars. Esposte le problematiche si è raggiunto un accordo. Intanto congelare il contenuto della raccomandata che ha allarmato non poco la categoria e in secondo luogo istituire, presumibilmente dopo le feste, un tavolo con i quattro direttori generali delle aziende. L’obiettivo: trovare una soluzione che sia concertata tra tutte le aziende e che tenga conto dell’operato di tutti i medici del territorio e non di una sola parte.   

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X