Giovedì, 24 Gennaio 2019
stampa
Dimensione testo
MESSINA

Piazza Unità d'Italia
riconsegnata alla città

piazza unità italia, Messina, Archivio

Vi mostriamo piazza Unità d’Italia da una posizione privilegiata, il terrazzo della Prefettura. Da quassù, i lavori di riqualificazione dello spazio urbano appena completati e voluti dalla passata amministrazione comunale, danno meglio il senso di ciò che è stato realizzato. Ci accompagnano nel tour panoramico il padrone di casa, il prefetto Trotta e gli architetti comunali che hanno portato a termine il progetto Nino Principato, direttore dei lavori e il funzionario Salvatore Corace. “Messina è un sole in eclissi” ha detto il prefetto compiaciuto per il magnifico risultato. “Bisogna scoprirne la bellezza”. La piazza è interamente pedonalizzata, con ampi spazi di sosta attrezzati a giardini ricchi di essenze mediterranee, rose, arance amare, ibiscus e cicas in parte recuperate e panchine in ghisa. Ripristinato anche il monumento agli operai caduti durante una protesta negli anni 30, con la posa, tra i due corpi, del trafilato in ferro che simboleggia la forza del lavoro.  L’effetto piazza è esaltato dall’uso di materiali tipici dell’antica tradizione messinese: la pietra calcarea di Modica, quella lavica e l’acciottolato in ciottoli di fiume. Con le economie sono state ripristinate anche le colonnine in pietra di Trani che circondano la fontana del Nettuno e le ringhiere. Un lavoro meticoloso curato dagli operai della ditta Salvatore Ferrara di Piedimonte Etneo. Un tuffo nel passato anche grazie alla scelta dei corpi illuminanti con lampara a vapore di iodio e braccio a pastorale. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X