Martedì, 11 Dicembre 2018
MESSINA

Ex macello, lager
per bestie e
nuclei familiari

130 i cani, circa 100 i gatti. Un notevole incremento rispetto ai numeri del 2012. Da una decina d’anni questi locali che prima ospitavano il macello comunale sono diventati ricovero di bestie randagie ma anche di nuclei familiari. Il sopralluogo effettuato stamani da Polizia Municipale e medici veterinari dell’Asp ha sancito che non si può più andare avanti. Non esistono le condizioni per poter continuare a far stare animali in questi luoghi. Anzi, probabilmente non c’erano neanche prima tant’è che la sezione decoro della polizia municipale, intervenuta oggi agli ordini del comandante Biagio Santagati, ha verbalizzato le quattro associazioni di animalisti che operano all’interno, per mancanza di autorizzazione sanitaria. Lo scenario che si è presentato agli occhi dei vigili era incredibile. Sono stati loro stessi a filmare alcune sequenze dalle quali si evince una situazione non più sostenibile. L’asp ha già comunicato al sindaco Accorinti di trovare urgentemente una sistemazione alternativa a queste povere bestie.   Ma a rendere ancora più drammatica la situazione, la presenza di una decina di nuclei familiari che vivono quasi a contatto con questi animali. Stamani, in occasione del blitz, erano tutti fuori, ma domattina si provvederà a murare l’ingresso che, comunque, in altre occasioni, è già stato abbattuto da quanti vivono in questa struttura che si trova a poche centinaia di metri dal centro della città. E dove, anche in previsione della nuova via Don Blasco, sarebbe il caso che un’amministrazione, dopo un decennio di degrado, restituisse decoro, una volta per tutte.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X