Mercoledì, 14 Novembre 2018
REGIONE SICILIANA

Accorinti all'Ars
con maglietta ''free Tibet''

Neppure il rigido protocollo dell'Assemblea regionale siciliana che obbliga deputati, personale e ospiti ad indossare giacca e cravatta, è bastato a convertire il sindaco di Messina Renato Accorinti che oggi, al suo debutto in veste istituzionale al Parlamento regionale, si è presentato con in jeans, scarpe da ginnastica, giacca a vento e una maglietta nera con una scritta bianca "free Tibet". 

Accorinti ha partecipato alla riunione della commissione Affari istituzionali convocata per discutere con i sindaci di Palermo, Messina e Catania, della riforma delle Città Metropolitane. "La cravatta non l'ho mai indossata - ha detto incontrando i giornalisti nei corridoi di Palazzo dei Normanni - all'ingresso ho sentito un assistente parlamentare che diceva 'qui ci vuole la giacca e la cravatta', non so se si riferisse a me. In ogni caso io ho tirato dritto". 

E il motivo della scritta sulla maglietta? "Proporrò la cittadinanza onoraria a Messina per il Dalai Lama- ha aggiunto - perché credo che prima di tutto sia necessario lavorare per integrare culture, religioni, storie". "Lo stesso approccio - ha proseguito Accorinti - lo seguirò per quel che riguarda l'istituzione della 'Città Metropolitana Messina-Reggio Calabria', serve continuità territoriale e culturale: se mi chiedono 'di dove sei?', io rispondo 'sono un cittadino dello Stretto'. Per la prima volta ho nominato un assessore reggino al comune di Messina. Ho convocato una prima riunione con i sindaci del Messinese e della Costa Calabra, c'è bisogno di unità politica per raggiungere questo obiettivo".

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X