Lunedì, 24 Settembre 2018
MESSINA

TIR, riesplodono
le polemiche

tir in città gioveni, Messina, Archivio
Porto Tremestieri

I mezzi pesanti continuano ad attraversare la città in parecchie ore del giorno e soprattutto la notte in molte arterie principali quali il viale Boccetta, la S.S. 114, il viale Europa e la via La Farina. A puntare l’indice contro l’ordinanza anti tir è il consigliere comunale Libero Gioveni che ha richiesto la convocazione in Commissione Viabilità dell'assessore  Gaetano Cacciola e del Dirigente Mario Pizzino per fare il punto della situazione. Non solo ma il consigliere intende  chiedere soprattutto di riaffidare la gestione delle deroghe all'ordinanza nuovamente alla Polizia Municipale com’era stato stabilito inizialmente.

 Gioveni ricorda che era stato lo stesso Sindaco Accorinti a promettere che avrebbe vigilato sul rispetto, da parte degli armatori, delle indicazioni stabilite nell'ordinanza. Ma i fatti, secondo il consigliere comunale,  stanno dimostrando che l’ordinanza va assolutamente rivista e che non si può non considerare l'evidente conflitto di interessi da parte delle compagnie di navigazione!

 Lo sforzo dell’Amministrazione, di portare con il completamento del secondo scivolo di Tremestieri il 100% del traffico gommato pesante fuori  città, è apprezzabile ma Gioveni segnala una preoccupante assenza di discontinuità col passato sull'affidamento del potere di concessione delle deroghe. Senza contare la troppa elasticità riscontrata sulla sponda calabra da parte del Comune di Villa San Giovanni il che conferma la necessità di apportare ancora una volta delle modifiche all’ordinanza.

 La convocazione in Commissione Viabilità - secondo Gioveni - deve servire anche a fare definitivamente chiarezza sui dati, spesso discordanti, delle corse giornaliere delle navi da parte di Polizia Municipale e Capitaneria di porto.

 L'esponente Udc, infine, alla luce anche dell'impiego di 24 agenti giornalieri della Polizia Municipale negli approdi sollecita la giunta Accorinti all’assunzione per 24 mesi dei 32 agenti dell'ultimo concorso con l'impiego dei fondi ecopass e dei proventi dell'art. 208 del codice della strada.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X