Venerdì, 16 Novembre 2018
LIETO FINE

Salayaman resta a
Messina con l’Amatori

salayaman, Messina, Archivio

 E visse per sempre felice e contento. È impossibile immaginare se il futuro di Salayaman sarà così come recita la più celebre delle frasi fiabesca. Quel che è certo, però, è che bello potrà essere l’immediato destino che lo attende. Se non altro perché potrà realizzare il sogno portato dentro il sacchetto di plastica, al secolo valigia di cartone, a bordo del fatiscente barcone che dall’Africa lo ha condotto sulle coste di Lampedusa: correre dietro alla palla ovale. Il ventiseienne ragazzo ghanese, infatti, nella giornata di oggi, salvo imprevisti (ormai improbabili), “saluterà” il PalaNebiolo. Diversamente però da quanto sta accadendo in questi giorni ai ragazzi che hanno lasciato l’impianto sportivo per essere accolti negli Sprar presenti sul territorio (i quaranta partiti ieri mattina sono stati sistemati nel Centro Sprar di Gioiosa Jonica), Salayaman non verrà destinato in nessuno dei “normali” circuiti di accoglienza individuati dalla Prefettura su indicazione del ministero dell’Interno. Il ghanese, come anticipato ieri, dividerà la casa con altri tre ragazzi dell’Amatori Rugby, in attesa che la commissione territoriale competente ne esamini la pratica di richiesta d’asilo. Prima di allora, ed è proprio stato questo il punto di discussione affrontato con il responsabile dell’Ufficio immigrazione della Questura di Messina, per evitarne l’altrimenti necessario trasferimento in altro sito, sarebbe stato necessario che un ente o un’istituzione si facesse carico di garantire ospitalità a Salayaman. È proprio questo ciò che farà il team dell’Amatori offrendogli vitto e alloggio.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X