Venerdì, 21 Settembre 2018
MIGRANTI

Il Comune requisisce
"Le Dune" ma il
Prefetto valuta

Il sindaco va avanti come un treno. E’ ormai convinto che l’unica soluzione, più o meno definitiva, per risolvere il problema dell’ospitalità dei migranti, sia quella della requisizione del complesso turistico di Mortelle. E rispetto al suo diritto di poterlo fare, non ci sono dubbi, come conferma il  viceprefetto  Maria Antonietta Cerniglia, incaricata dal prefetto Trotta di seguire la vicenda. La legge- ci spiega- gliene dà la possibilità nella sua qualità di autorità locale. Ma il sindaco – aggiunge però la funzionaria-  non può decidere – al posto del Ministero,  e quindi della prefettura in questo caso, sulla destinazione dell’immobile. In parole povere: potrebbe accadere benissimo che  il comune entri in possesso dei locali del villaggio Le Dune, ma che i 150 migranti non vi vengano comunque mai trasferiti. La certezza è che per ora resteranno al Palanebiolo, da dove, a gruppi, devono partire per andare negli sprar, unici centri ufficiali. La tendopoli, allestita nel campo di Baseball, serve  per affrontare un’eventuale prossima emergenza. La prefettura sta valutando ogni evenienza, ma la tendenza è comunque quella di liberare la struttura sportiva di  contrada conca d’oro.  Il primo cittadino non nasconde il proprio disappunto sull’impossibilità della città di garantire un’accoglienza migliore 

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X