Sabato, 15 Dicembre 2018
stampa
Dimensione testo
TARES

L'accordo c'è ma si
vota la prossima settimana

La Tares ( la nuova tassa sui rifiuti) a Messina è il frutto delle larghe intese. L’accordo, fra giunta e consiglio comunale, raggiunto stamattina, dopo settimane di rinvii e dibattiti  a colpi di emendamenti, tra  l’assessore al bilancio Guido Signorino e  i capigruppo. E’ stato deciso il rinvio di tutti gli emendamenti che sono poi stati fatti propri dall’amministrazione e inseriti  nella proposta di delibera.Per un vizio di forma, sollevato dal capogruppo del PD David e riconosciuto dal segretario generale Le Donne, la proposta di delibera è stata ritirata pronta ad essere riproposta al più presto con il maxi emendamento che unisce le proposte di Consiglio e Amministrazione. In seduta straordinaria, forse già nei primissimi giorni della prossima settimana, il civico consesso la metterà ai voti. Il vizio è legato ai tempi con i quali sarebbe stato  presentato l'emendamento.

Nel dettaglio del nuovo regolamento della Tares, sono state introdotte le premialità per chi effettua  la raccolta differenziata. La tares sarà suddivisa in  tre rate e  la prima si pagherà entro il 31 dicembre

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X