Lunedì, 10 Dicembre 2018
MESSINA

Insidie nel tunnel
San Jachiddu

galleria annunziata, Messina, Archivio

L’involuzione della galleria “San Jachiddu”, realizzata nell’ambito dei nuovi svincoli di Giostra e Annunziata, si è consumata in nemmeno tre anni di vita. Ma non c’è poi tanto da meravigliarsi, visto che il destino delle opere pubbliche, in riva allo Stretto, appare segnato: prima inaugurazioni con squillo di trombe, poi abbandono. Il traforo della zona nord è pieno zeppo di ostacoli. Prima di tutto, diverse pozzanghere rendono insidioso il percorso. Il manto stradale, infatti, è sdrucciolevole, a causa dell’a cqua che piove dalle pareti. L’area di sosta ricavata a metà del percorso, che misura poco più di un chilometro, è disseminata di rifiuti lanciati dai soliti incivili direttamente dai finestrini delle automobili in transito. I quadri elettrici sono stati scardinati, così come parte degli altri impianti. Come se non bastasse, gli aeratori non funzionano più da tempo. Una situazione, questa, piuttosto pericolosa, dal momento che nello spazio chiuso, specialmente nelle ore di punta, si crea una cappa dovuta ai fumi prodotti dai veicoli.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X