Lunedì, 12 Novembre 2018
MESSINA

Tir, «il Comune
non sta ai patti»

navi fs, Messina, Archivio

Le Ferrovie dello Stato potrebbero abbandonare il porto storico. A minacciarlo è Bluferries, l’azienda del gruppo Fs che svolge l’unico servizio pubblico di traghettamento tra Messina e la Calabria. L’amministratore delegato Giuseppe Sciumè ha scritto ieri al sindaco Renato Accorinti e all’assessore alla Mobilità urbana Gaetano Cacciola, lanciando un messaggio chiaro: i “patti” sull’ordinanza antitir non sono stati rispettati, c’erano precisi accordi sulle deroghe ma il Comune ha agito in tutt’altro modo, a queste condizioni andiamo via. Parola più, parola meno. Una presa di posizione che ha fatto sussultare i sindacati, con l’Orsa che dichiara lo stato d’agitazione e Cgil, Cisl e Uil che chiedono un confronto immediato. Un primo incontro, convocato d’urgenza, dovrebbe tenersi già stamattina tra armatori, trasportatori e Comune. Secondo Bluferries l’ordinanza ha «importanti implicazioni negative sull’equilibrio economico-finanziario » della stessa azienda, che rivendica di aver dimostrato «ampia disponibilità» a questa amministrazione comunale. Atteggiamento collaborativo a fronte del quale, lamenta Sciumè, «devo rilevare una scarsa attenzione di questa Amministrazione per le difficoltà oggettive che la stessa società incontra a causa del provvedimento ». L’accordo che a detta delle Ferrovie non sarebbe stato rispettato riguarda le deroghe all’applicazione dell’ordinanza, che sarebbero state garantite a Bluferries per via del piano di esercizio adottato dall’azienda di proprietà del gruppo Fs, che prevede solo sei corse a Tremestieri. «Ma a partire da lunedì 28 la polizia municipale ha elevato innumerevoli verbali di contestazione nei confronti dei mezzi pesanti che si recavano all’imbarco» del porto storico.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X