Venerdì, 16 Novembre 2018
CIMITERO

Commemorazione defunti
riapre l'Avello 5000

cimitero monumentale, Messina, Archivio

Riapre in occasione della commemorazione dei defunti l’avello 5000 del Gran Camposanto, chiuso a settembre a causa delle le precarie condizioni igienico-sanitarie. Stamattina sopralluogo dei tecnici dell’asp che hanno disposto la temporanea fruizione per permettere l’accesso al pubblico e il successivo avvio degli ulteriori interventi necessari per la riapertura definitiva. Nel solco della riscoperta delle tradizioni, la programmazione delle attività da parte dell’assessore Daniele Ialacqua e dei dirigenti del dipartimento cimiteri, con la volontà di restituire all’evento   il gusto perduto, dopo l’avvento dell’americana Halloween,  dei morticini, di quei nonni che di notte tornavano a portare dolci e doni ai nipotini,  dando alla festività quel giusto rilievo, anche partendo dall’aver cura degli spazi cimiteriali e offrendo servizi e prestando attenzione a chi ha bisogno. Per questa ragione sono stati coinvolti gli scout e le associazioni di volontariato  che, oltre a raccogliere i fiori che gli avventori vorranno donare  all’ingresso dei cimiteri per poi metterli sulle tombe deserte, aiuteranno gli anziani e i disabili  a raggiungere i tumuli più distanti. Da giovedì 31 a sabato 2 novembre, il Gran Camposanto ed i cimiteri rurali rimarranno aperti dalle  8 alle  17 e il 2 novembre, alle 11, l'Arcivescovo Calogero La Piana celebrerà la Messa nel piazzale del Gran Camposanto, dove sarà garantito un servizio di bus navette. La novità principale di quest’anno sono le visite guidate venerdì dalle  10, e sabato dalle  9, per gruppi di 15 persone a titolo gratuito ed a scopo culturale, ci si può prenotare telefonando allo  090 2923548.  I trombettieri della Brigata Meccanizzata Aosta a conclusione delle giornate di venerdì 1 e sabato 2 suoneranno il “Silenzio”. I cittadini in questi giorni potranno anche  lasciare le proprie segnalazioni in merito a disservizi o proposte per migliorare i servizi e, presto,  sarà formalizzata la costituzione del "Forum cimiteri”: Sarà anche lanciata un’iniziativa che coinvolgerà i privati per salvare  il Famedio, il Cenobio e il cimitero degli inglesi. Inoltre il liceo omonimo ha proposto l’adozione della tomba di Giuseppe La Farina, per averne cura.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X