Martedì, 25 Settembre 2018
MESSINA

Ladri catanesi
in trasferta
2 arresti

cirino russo, mirko musumeci, Messina, Sicilia, Archivio

Raggiungevano Messina da Catania per mettere a segno rapine sempre nella stesso  istituto di credito, la Banca Popolare Agricola di Ragusa di via Antonino Martino.  Nel 2013 è accaduto due volte, il 6 maggio ed il 10 luglio ma in questa seconda occasione le immagini registrate dal sistema di videosorveglianza hanno consentito di incastrare gli autori del colpo.  Gli uomini della Squadra Mobile hanno notificato gli ordini di custodia cautelare nel carcere di Catania, dove erano già detenuti per altre vicende, Mirko Musumeci, 23 anni e Cirino Russo, 34.La prima rapina, quella di maggio, fu messa a segno solo da Musumeci. Il giovane, a volto scoperto ed armato di taglierino, fece irruzione in banca. Dopo aver puntato l’arma contro una cassiera si fece consegnare 7500 euro. Due mesi dopo, il 10 luglio, la seconda rapina. Questa volta Musumeci si portò dietro Cirino Russo. E mentre il primo rimase fuori a fare da palo, Russò entrò in banca. Questa volta addirittura disarmato intimò a un cassiera la consegna del denaro, poco più di 6000 euro. Poi spinse tutti i clienti nella zona uffici e si allontanò con il complice. Questa volta però le immagini registrate dall’impianto di videosorveglianza consentirono ai poliziotti della Mobile di riconoscere i due rapinatori che qualche giorno dopo furono arrestati a Catania per altri reati. Grazie alla comparazione con le foto segnaletiche è stato possibile risalire all’identità di Musumeci e Russo.


© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X