Sabato, 15 Dicembre 2018
stampa
Dimensione testo
MESSINA

Ridolfo unisce il PD
ma fino a quando?

Alla fine la condivisione è arrivata su un uomo non di segreteria, ma sicuramente di partito, eprima ancora che di campo. Su un sindaco, indicato da Francantonio Genovese, ma che non ha mai avuto incarichi come quello che lo aspetta dopo l’investitura di ieri.

Lo scontro fra l’ancien regime e tutto il resto del frastagliato ma battagliero mondo dei democratici ha prodotto una scelta che si legge unitaria dal documento di sintesi ma che sembra aver solo spostato, nel fitto calendario di questo autunno, il redde rationem  su altri tavoli.

Basilio Ridolfo da Ficarra non fa mistero di essere un genovesiano, e promette di essere il segretario provinciale di tutte le anime del partito democratico. Oggi arrivano i primi commenti a questa scelta così tirata, cosi sofferta, da essere arriva sul filo di lana della scadenza dei termini per le candidature. L’onorevole Panarello, bersaniano e fra gli ispiratori della convergenza su Ridolfo, fa appello al cambio di rotta nonostante la scelta sia caduta su un uomo di chi ha mosso le fila del partito nel recente e meno recente passato. “Al di là degli uomini la discontinuità venga dal modo di agire” ha detto Panarello “ Si sviluppi meglio l’azione di partito in provincia come in città”.

Appunto Messina e la sua segreteria cittadina. “Se ne riparla dopo le primarie - ha concluso Panarello “ Servono diversi approfondimenti”.

I più delusi sono i renziani della prima ora. Hanno lavorato fino a due ore prima della chiusura dei termini per convincere tutti che Giacomo D’Arrigo fosse il nome della reale rottura. Invece in calce al documento che incarica Ridolfo c’è solo la firma dell’onorevole Laccoto, sopraggiunto qualche settimana fa in zona Renzi. “ E’ stato scambiata la vera discontinuità con il 49 % delle poltrone negli organismi dirigenti – dice Alessandro Russo – Volevamo un congresso vero che non ci sarà. Anzi a quello provinciale che incoronerà il genovesiano Ridolfo noi del gruppo Big Bang non parteciperemo” . E poi arriva sul tavolo di un Pd,unito più nei documenti che nei fatti, arriva il guanto della nuova sfida. “ Per la segreteria cittadina avremo un  candidato tutto nostro ”           

 

 

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X