Martedì, 13 Novembre 2018
MESSINA

Osp.Margherita è il
momento del contrattacco

Le tappe del contrattacco adesso sono segnate. Ieri lo sfogo dell’Assessore Mantineo e del sindaco Accorinti, oggi la partita con l’Asp si fa più dura e finisce in tribunale.

La giunta di Palazzo Zanca ha deciso di lavorare su due fronti per evitare che il Punto territoriale di assistenza del Margherita venga svilito con il trasferimento della preziosa risonanza magnetica a Barcellona.

Lunedì prossimo l’assessore Mantineo darà incarico all’ufficio legale del Comune – ha sottolineato nessun incarico esterno quando non è necessario – di presentare ricorso al Tar perchè venga sospesa la delibera “svuota Margherita”.

Dalla richiesta del ritiro in autotutela formulata nella conferenza stampa di ieri, alle vie giudiziali che potrebbero anche essere usate come grimaldello per cercare di trovare una soluzione condivisa che abbassi i toni.

Proprio in questo senso verrà intrapresa anche una strategia di persuasione politica che passerà attraverso due vie.

Nella prossima settimana, con ogni probabilità venerdì, saranno a Palazzo Zanca molti dei deputati regionali messinesi che non potranno esimersi dall’impegno di chiarire quale possa essere la posizione dell’Assemblea e specificatamente della commissione Sanità su questo cambio di rotta rispetto al piano originale. A Messina era previsto un Pta dove serve anche una risonanza magnetica e per il quale sono stati spesi 4 milioni di euro ed a Barcellona una unità di emergenza di secondo livello dove servono altre attrezzature e non la Rm.

Ma le contromisure non si limiteranno a questo summit con gli onorevoli. Sempre Venerdì sarà convocato il distretto socio sanitario D26, quello che riunisce i sindaci di quella che presto potrebbe divenire la nuova area metropolitana di Messina. Il distretto,  realizza il piano di zona cioè il sistema integrato di interventi e servizi socio-assistenziali dell’area in questo caso peloritana. A presiederla è il sindaco accorinti e anche un atto di indirizzo di questo organismo servirà a mettere pressione sull’assessore alla sanita Lucia Borsellino che non può lavarsene le mani.  

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X