Martedì, 20 Novembre 2018
SFRATTATI COMUNE

Possibile soluzione
a Catarratti

E’ corsa contro il tempo per cercare una soluzione per le tre famiglie di sfrattati che dall’inizio di agosto hanno trovato riparo e conforto a Palazzo Zanca. La situazione, adesso, è diventata insostenibile. Da un lato l’amministrazione sta cercando di risolvere il problema, dall’altro c’è il dramma di questi nuclei familiari stanchi di divaccare al comune e, pertanto, desiderosi, di trovare una degna collocazione. Qualche giorno fa non hanno accettato di essere ospitati in case d’accoglienza. Intanto è stata inviduata a Catarratti una possibile soluzione. In tarda mattinata sopralluogo dell’assessore Filippo Cucinotta nel centro emergenze della protezione civile. Difficile capire se qualche stanza  possa essere subito disponibile anche perché, ad una prima sommaria valutazione, da tempo questo capannone non viene utilizzato. Lunedì prossimo previsto un nuovo sopralluogo a cui, questa volta, dovrebbero partecipare anche gli sfrattati, chiamati ad esprimere il gradimento. In precedenza le tre famiglie avevano incontrato il sindaco Accorinti e gli assessori Cacciola e Signorino, segno che al di la delle competenze, la giunta sa perfettamente che al problema va trovata al più presto una soluzione condivisa. Il caso delle tre famiglie sfrattate ha riproposto, in modo dironmpente, il tema dell’emergenza abitativa in città tanto che dalla polizia giudiziaria dei vigili urbani, di concerto con l’assessore ai servizi sociali Nino Mantineo, è già stata avviata un’inchiesta interna per accertare la veridicità delle domande presentate all’ufficio risanamento da 900 messinesi che chiedono l’assegnazione di un alloggio  popolare. Le prime richieste esaminate hanno offerto un risultato sconcertante. Pare che oltre il 90% delle domande siano  false, cioè prive dei requisiti richiesti per l’inserimento in graduatoria. Per questo motivo la stessa potrebbe essere annullata dal sindaco in autotutela.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X