Mercoledì, 16 Gennaio 2019
stampa
Dimensione testo
MESSINA

Banda rapina in casa,
arrestato uno
dei componenti

consolato campagna, Messina, Archivio

Fecero irruzione in un’abitazione del centro di una coppia di professionisti, immobilizzando i due figli di 20 e 12 anni,  razziando gioielli e oggetti preziosi di vario genere. Una banda composta da sette persone che agì con grande professionalità e sangue freddo. Ora la Squadra Mobile dopo 25 giorni di indagini, ha arrestato uno dei componenti il gruppo di rapinatori. Si tratta di Consolato Campagna, 28 anni, già noto alle forze dell’ordine che ora dovrà rispondere di rapina aggravata. Gli investigatori avrebbero individuato anche un secondo appartenente alla banda che però si è reso irreperibile.

Il colpo fu messo a segno la mattina dell’otto luglio scorso quando qualcuno suonò alla porta di casa dell’abitazione, che si trova sulla circonvallazione, spacciandosi per impiegato dell’Enel. Il dodicenne aprì e sette persone, armate di coltello, fecero irruzione in casa, bloccando i figli della coppia che al momento non si trovava in casa. Cercavano e trovarono la cassaforte ma non riuscendo ad aprirla, nonostante vari tentativi, si accontentarono di un orologio e di altri oggetti d’oro.   Poi fuggirono con il bottino certamente al di sotto delle loro aspettative. Gli investigatori sono convinti che la banda avesse un basista che li informò della presenza della cassaforte nell’appartamento e del suo contenuto. Probabilmente una persona che aveva frequentato l’abitazione per motivi di lavoro e che ora la Mobile sta cercando d’individuare. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X