Sabato, 19 Gennaio 2019
stampa
Dimensione testo
MESSINA

Dichiarato il fallimento
dell’Ascom Finance

fallimento ascom, Messina, Archivio

La dichiarazione di fallimento è di ieri mattina, e si tratta di una sentenza del giudice delegato Antonino Orifici. Da ieri quindi finisce la storia dell’Ascom Finance, la creatura dell’ex deputato regionale del Pdl ed ex presidente della Confcommercio Roberto Corona, il quale nel 2012 venne travolto dall’inchiesta della procura di Roma e della Guardia di finanza sulle polizze fidejussorie false dell’Ascom e finì agli arresti domiciliari. L’istanza di fallimento fu la procura di Roma a presentarla, i sostituti procuratori Francesca Loy e Paola Filippi, perché all’epoca, scrissero, l’Ascom «... versa in stato d’insolvenza». I magistrati capitolini ritenevano come sede competente Roma perché «... l’attività principale è svolta in Roma e non in Messina, e dunque è il Tribunale di Roma il tribunale competente », ma dopo che i legali dell’Ascom avevano sollevato il problema della competenza territoriale la trattazione della vicenda era stata spostata davanti al Tribunale Messina. Ecco alcuni dei motivi della richiesta di fallimento che i magistrati romani indicarono nella richiesta. Per esempio il fatto che «... è emersa l’esistenza di un debito pari a 4.977.774 di euro verso istituti di credito (Unicredit corporate bank) per fidejussioni prestate a soggetti insolventi e conseguente escussione da parte degli istituti di credito della Ascom Finance, che non è in grado di adempiere alle proprie obbligazioni, come emerge dagli accertamenti svolti dalla filiale Unicredit di Roma Centro ove il suddetto Confidi intratteneva il rapporto bancario ».

L'articolo completo lo trovate sul nostro giornale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X