Giovedì, 13 Dicembre 2018
stampa
Dimensione testo
MESSINA

Tassi del 125%
usuraio in manette

giovanni tortorella, Messina, Archivio

Un reato che in città fa ancora diverse vittime malgrado le attenzioni riservate dalle forze dell’ordine. Purtroppo ci sono ancora tante persone che hanno paura di denunciare il fatto di essere finite nella rete degli usurai ed in silenzio pagano piccole rate, per lunghi periodi, per restituire con interessi pazzeschi delle somme modeste. Ieri, però, gli agenti della squadra mobile hanno scoperto un usuraio che stava riscuotendo la rata settimanale. Nel pomeriggio, in un noto ritrovo della città, Giovanni Tortorella aveva dato appuntamento alla sua vittima per farsi consegnare dei soldi. Una parte di un prestito che gli aveva fatto   precedentemente. L’incontro tra i due non è passato inosservato ai poliziotti che evidentemente lo seguivano per via dei suoi precedenti. Al momento dello scambio del denaro tra i due, gli agenti sono intervenuti facendo scattare le manette ai polsi del quarantatreenne messinese. La vittima gli aveva appena consegnato 250 euro, una somma che rappresentava la rata settimanale di un prestito di 8 mila euro che aveva ricevuto da Tortorella. Dalle indagini successive, si è scoperto che il denaro già restituito era di gran lunga superiore rispetto al capitale iniziale. La vittima, infatti aveva dovuto sborsare ben 18 mila euro e oltretutto la partita non sembrava ancora chiusa. Un tasso usuraio del 125% e forse più, quello che Tortorella aveva imposto alla vittima costretta a pagare sotto ricatto.

 

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X