Mercoledì, 19 Settembre 2018
MESSINA

Abusi sessuali su un
bimbo, 49enne
rinviato a giudizio

abusi su minore, Messina, Archivio

Il gup Antonino Genovese ha rinviato a giudizio ieri mattina il 49enne Marcello Mazzù, con la pesante accusa di aver compiuto abusi sessuali su un bimbo che tra il 2010 e il 2011 ha frequentato i corsi di nuoto alla Cittadella universitaria dell’Annunziata (nella foto). Il processo inizierà ad ottobre davanti alla prima sezione penale del tribunale. Si tratta degli sviluppi di un’inchiesta gestita dal sostituto procuratore Camillo Falvo, che ha avuto al centro il lavoro investigativo della Squadra Mobile, in particolare della Sezione per i reati e gli abusi ai danni di minorenni. La storia è venuta drammaticamente a galla nel gennaio del 2011, quando il piccolo una mattina s’è messo a chiacchierare con la mamma sul divano di casa. Il bimbo ha anche spiegato il perché del suo silenzio fino a quel momento: «... io non ho detto niente perché avevo paura, perché Marcello ha detto che se lo dicevo ammazzava di botte me e la mamma».

L'Università di Messina ha voluto precisare che Marcello Mazzù, addetto alle pulizie e non istruttore di nuoto, era un contrattista esterno a cui non è stato rinnovato il contratto a partire dal mese di novembre dello scorso anno.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook