Venerdì, 16 Novembre 2018
VERSO PALAZZO ZANCA

Elezioni Amministrative-3,
il diario dei candidati

sindaco messina elezioni, Messina, Archivio

All’indomani dell’incontro con il commissario straordinario Croce, il candidato sindaco del Movimento 5stelle Maria Cristina Saija definisce pura demagogia elettorale la richiesta al Ministero dell’Interno, firnata dagli altri 5 candidati, di rinviare l’esame del piano  pluriennale di riequilibrio decennale. 

Nuova tappa messinese del presidente della Regione Rosario Crocetta che stasera, alle 21.30, terrà un comizio a Piazza del Popolo per sostenere il candidato sindaco del centrosinistra Felice Calabrò. Quest’ultimo, che domani, alle 19.30, a piazza Unione Europea, chiuderà la propria campagna elettorale, stamattina ha commentato la riunione di ieri con il commissario Croce e ha presentato il suo nuovo slogan. 

E il candidato sindaco di Nuova Alleanza Gianfranco Scoglio, chiuderà la campagna elettorale domani alle 10.15 al quartiere Tirone, nei pressi della scalinata Santa Barbara e alle 20 al gazebo di  piazza Cairoli.  Questa sera si chiude, invece, quella della lista de La destra, alla presenza del candidato sindaco Enzo Garofalo, con una tavola rotonda  alle  21 al campetto di calcio dell'Istituto Cristo Re e alle 21.30  della  Lista la Farfalla,  a sostegno di Felice Calabrò, con un incontro nella sede dell’Officina di via Croce Rossa.  

Cultura ed Economia,  binomio vincente per cambiare Messina dal basso per il candidato sindaco Renato Accorinti. Il nostro programma – ha sottolineato –prevede Centri culturali in tutti i villaggi. Non basta soltanto il trinomio arte-musica-spettacolo, ma si dovrà anche pensare all’organizzazione degli spazi, all’educazione permanente, all’attenzione verso gli ultimi, in una parola alla qualità della vita di tutta la comunità. Per fare ciò, si procederà a un censimento di tutti gli spazi e i contenitori posseduti o che possano entrare nella disponibilità dell’Amministrazione Comunale, liberandoli da utilizzazioni improprie o improduttive, e li si metterà a disposizione di tutti i soggetti accreditati che ne facciano richiesta per finalità connesse al potenziamento, all’incremento, al miglioramento di tali attività. Sarà inoltre  riproposto il progetto relativo all’istituzione e creazione del CDAC (Centro di Documentazione delle Arti Contemporanee). 

La cultura deve diventare protagonista dell’azione della prossima Amministrazione comunale perché innesca innovazione e crea occupazione, progresso e sviluppo”.  E’ quanto dichiarato stamattina dal candidato sindaco del centrodestra Enzo Garofalo il quale, per raggiungere l’obiettivo, prevede fra l’altro la valorizzazione di monumenti ed edifici storici; la realizzazione di un circuito culturale di eventi  coordinato dall'ente Teatro di Messina,  con il coinvolgimento delle professionalità locali; la costruzione di un museo d’arte contemporanea che riunisca in unico sito le opere ripartite tra le varie gallerie; l’ individuazione di un “quartiere degli artisti” in cui ospitare laboratori, officine, atelier, botteghe, gallerie e la predisposizione di un circuito archeologico che metta a sistema l’Antiquarium di Palazzo Zanca con le numerose testimonianze emerse in occasione di recenti attività di scavo. 

Per Alessandro Tinaglia ed il suo movimento Reset, oggi il programma prevedeva incontri nella zona Sud, e poi a Ganzirri con i cittadini e con il Candidato Presidnete della Sesta Circoscrizione Giovanni La Rosa. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X