Giovedì, 20 Settembre 2018
MENO 8

Amministrative la
volata è lanciata

sindaco messina elezioni, Messina, Archivio
poltrona sindaco

Ultimo sabato utile per la campagna elettorale, dato che sul prossimo dovrà obbligatoriamente calare il silenzio. Protagonisti tutti i  sei  candidati sindaco con numerose iniziative per illustrare i rispettivi programmi. Ha aperto Gianfranco Scoglio, di Nuova Alleanza, che alla stazione marittima fs,  ha sottoscritto, con alcuni sindaci dell’area dello Stretto, una petizione da inviare al Governo nazionale per l’immediata riattivazione dell’iter per l’approvazione del progetto di realizzazione del Ponte sullo stretto e per una legge speciale per l’area dello stretto per assicurare che le risorse già  stanziate vengano immediatamente trasferite sul territorio. La petizione si può sottoscrivere nel gazebo elettorale di Scoglio a piazza Cairoli. Alessandro Tinaglia candidato sindaco di Reset è entrato nel dettaglio delle azioni del programma ME-Lab relative ad ambiente e territorio, accogliendo la sfida della “Green Economy” come nuova grande opportunità di sviluppo. Fra gli obiettivi la realizzazione di un consorzio agricolo con 3000 posti di lavoro; interventi di Ingegneria Ambientale come alternativa nel controllo del territorio; la Costituzione del Parco dei Peloritani, La valorizzazione della Riserva Naturale dello Stretto e la salvaguardia del Sistema delle Fiumare. Lo sport accessibile a tutti nella città e nei  villaggi è stato invece il tema di oggi del candidato sindaco del centrodestra Enzo Garofalo. Punti cardine la realizzazione di centri di orientamento allo sport, la gestione degli impianti in comune fra associazioni sportive, comprese quelle per disabili, e palazzo Zanca e l’istituzione di una grande manifestazione internazionale dal titolo “i giochi dello stretto”. Renato Accorinti, candidato di Cambiamo Messina dal basso,  si è avvalso della competenza del professore Maurizio Fauri, docente di sistemi elettrici della facoltà di Ingegneria dell’Università di Trento, per confrontare esperienze positive per risparmiare sulla bolletta energetica e utilizzare i rifiuti come risorsa. Il candidato sindaco del  centrosinistra Felice Calabrò ha ribadito invece  la necessità che il commissario Croce inviti urgentemente tutti coloro che puntano alla prima poltrona di Palazzo Zanca per trovare soluzioni per evitare il dissesto e perché siano i prossimi amministratori a prendere le decisioni che riguardano il destino dei messinesi. Incontro serale, a piazza Duomo, invece, per Maria Cristina Saija del movimento 5 stelle per illustrare alla cittadinanza il programma  e gli obiettivi da raggiungere e presentare  candidati e assessori designati.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook