Venerdì, 16 Novembre 2018
ARRESTI

12 arresti per droga
nell'operazione Jonica

operazione jonica, Messina, Calabria, Archivio

Un’organizzazione che aveva la leadership nella spaccio di droga nell’intera fascia jonica della provincia di Messina. Ma anche spacciatori del capoluogo che si rifornivano di sostanza stupefacente in Calabria e nel catanese. C’è tutto questo nell’operazione “Jonica” scattata stamattina che ha consentito ai Carabinieri di arrestare 12 persone accusate a vario titolo, di associazione finalizzata allo spaccio, e di spaccio di sostanze stupefacenti. Più di cento i Militari impegnati appartenenti al Comando provinciale di Messina ed al Nucleo Cinofili  di Nicolosi. Le indagini scattarono nel luglio 2007 dopo l’arresto di un pusher nella zona ionica che aveva ceduto delle dosi a due tossicodipendenti.  Le indagini consentirono agli investigatori, grazie anche all’impiego di intercettazioni telefoniche ed ambientali, di scoprire l’esistenza di un sodalizio dedito al traffico ed allo spaccio di droga sostanze stupefacenti in tutta l’area ionica della provincia di Messina.

I promotori  dell’associazione sono stati individuati in Roberto La Spina, 28 anni di Fiumefreddo, nel calciatore dilettante Marco Antonio Prestipino, 28 annidi Furci Siculo, Danilo Proteggente 26 annidi Furci Siculo, Giovanni Cannistrà, 32 anni di Fiumedinisi e Adriano Gotti, 26 anni di S.Teresa di Riva. L’organizzazione acquistava marijuana, hashish, eroina e cocaina nel Catanese e poi veniva ceduta ai clienti direttamente o attraverso una fitta rete di pusher. Le indagini hanno consentito di individuare altri spacciatori che agivano a  Messina e si rifornivano di marijuana, hashish e cocaina nella Locride, tra i Comuni di Bovalino e San Luca, ma anche in alcuni quartieri della città.

I messinesi arrestati sono Giovanni Schepis, falegname di 47 anni Domenico Batessa, 36 anni e Francesco Campagna di 28 che svolgevano le mansioni di corrieri che si avvalevano della collaborazione di Pietro Ruffo, 45 anni di Bovalino.  In manette sono finiti anche Diego Toscano, 31 anni assistente domiciliari per anziani di Furci Siculo, Francesco Faranda, 34 anni di Fiumefreddo e Francesco Foti, 28anni di Furci Siculo. In due anni di  indagini i Carabinieri hanno sequestrato oltre mezzo chilo di  hashish,  40 grammi di cocaina, 30 di eroina, e 300  di marijuana.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X