Giovedì, 20 Settembre 2018
ELEZIONI AMMINISTRATIVE

Quero, fiducia
condizionata
a Calabrò

francesco palano quero, Messina, Archivio
francesco quero

Parola d’ordine: cambiamento.  Quel cambiamento che è stato il leit motiv della campagna elettorale di Ciccio Palano Quero, candidato sindaco del pd, area Renzi. Siamo militanti di partito- è il coro unanime dello stesso Quero, del presidente del V quartiere Alessandro Russo e di Giacomo D’Arrigo. Manterremo fede all’impegno assunto in sede di riunione del comitato organizzatore- dicono.  I renziani  sosterranno lealmente il vincitore della competizione, ma ci sono delle condizioni da cui non intendono  prescindere e che sono riassumibili in una sola parola: discontinuità.        
La giunta di Calabrò dovrà essere composta da uomini di alto profilo e non da taluni consiglieri  comunali  che Alessandro  Russo definisce “improponibili”,senza farne i nomi però. “Non accetteremo premi di consolazione – incalza Quero- non abbiamo partecipato alle primarie per ottenere posizioni personali” INT
“Il vero voto libero siamo stati noi- aggiungono i renziani, fieri di avere   sorpassato un partito come Sel e un candidato di spessore  come l’ex city manager Emilio Fragale. E’ il segno che la città chiede il rinnovamento.  Cambiamento ineluttabile. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X