Sabato, 22 Settembre 2018
OPERAZIONI DI POLIZIA

Furti e rapine
5 arresti e
un ferito grave

antonino rizzo, massimiliano tinaglia, salvatore david grund, salvatore sostine cucinotta, Messina, Archivio

I primi a finire nel carcere di Gazzi sono stati i messinesi Salvatore Sostine Cucinotta, 27 anni,  e Salvatore David Grund,  di 28, ritenuti responsabili di una rapina in concorso ai danni di una 65enne in via Ghibellina. Alla donna, strattaonata violentemente,  è stata sottratta la borsa contenente 150 euro. I due, già noti alle forze dell’ordine, sono stati intercettati dagli agenti delle volanti a Santa Margherita. Fondamentale  la collaborazione di un cittadino che ha annotato la targa dell’auto con cui, Cucinotta e Grund, hanno utilizzato per commettere il colpo. Durante la fuga si sono disfatti della borsa e di una maglia usata durante la rapina. Gli oggetti e i documenti recuperati sono stati consegnati alla vittima.
In tarda serata, invece, grazie ad una segnalazione anonima, sono stati arrestati, con l’accusa di tentato furto aggravato in concorso, altri tre messinesi. Si tratta di Antonino  Rizzo, 30 anni,  Massimiliano Tinaglia di 39 anni e Francesco Barbuscia di 25. Il terzetto è stato sorpreso a trafugare materiale elettrico all’interno della sottostazione Enel sita quasi all’incrocio, tra la SS114 e lo svincolo autostradale di San Filippo. Inutile il tentativo di fuga del terzetto, giacché l’area era stata adeguatamente presidiata. RinvenutI vicino al muro di cinta dell’impianto, un cacciavite ed una mazzotta, arnesi utilizzati per forzare la porta d’ingresso del deposito dove erano custodite alcune matasse.
E’ andata male, ma poteva finire peggio, ad un 35enne romeno che ha rischiato la vita nei pressi della Galleria Telegrafo della A/20, rimasta per qualche ora senza luce. Nel tentativo di asportare rame dalla cabina che alimenta il tunnel, un uomo è rimasto folgorato riportando ustioni sul 40% del corpo. Per questo motivo si trova  ricoverato al Cannizzaro di Catania. L’azione congiunta degli uomini della volante con quelli della polizia stradale ha consentito di risalire alla dinamica dell’incidente. Denunciata per favoreggiamento una donna, anche lei romena, che, probabilmente, insieme ad un uomo della stessa nazionalità, aveva accompagnato il 35enne nei pressi della cabina Enel che alimenta la galleria. L’uomo è stato denunciato per furto aggravato e per attentato alla sicurezza dei trasporti.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X