Lunedì, 12 Novembre 2018
SIT IN DI PROTESTA

Sos ai prefetti
dai lavoratori
degli Ato rifiuti

ato rifiuti, Messina, Archivio
prefettura Messina

La regione non trasferisce i fondi ai comuni, i comuni, dal canto loro, non riescono più a riscuotere i tributi, i Commissari liquidatori degli ATO  denunciano l’impossibilità di proseguire nella gestione della loro attività. Aziende al collasso, con un livello di indebitamento che non consente non solo il pagamento delle retribuzioni al personale, ma neanche la minima manutenzione dei mezzi e la fornitura dei dispositivi di sicurezza agli addetti, con un notevole rischio per l’incolumità dei lavoratori. In una nota,  Fp cgil, fit cisl e uil trasporti denunciano anche la cattiva gestione da parte di alcuni dirigenti  degli ATO, che non si sarebbero contraddistinti per una buona amministrazione  delle risorse pubbliche, tanto che alcuni si trovano a dover rispondere delle loro responsabilità di fronte alla Magistratura contabile e penale.  A pagare direttamente lo scotto di un sistema che non funziona sono i lavoratori che non percepiscono più lo stipendio con regolarità e non sono in regola con i versamenti dei  contributi previdenziali. Nello stesso tempo si rischia anche l’esplosione di una nuova emergenza  igienico-sanitaria in tutta la Sicilia. Una situazione insostenibile di cui non può non interessarsi il presidente della regione Rosario Crocetta, al quale si chiede un’ inversione di rotta: sui rifiuti si deve investire. Oggi è stata chiesta la mediazione di tutti i prefetti dell’isola.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X