Venerdì, 16 Novembre 2018
ABBELLIMENTO URBANO

Scalinata S. Barbara ok,
adesso il Nettuno

piazza unità d'italia, Messina, Archivio
prefettura Messina

L’effetto finale è d’impatto. E ancora manca l’illuminazione che darà un tocco di ritorno al passato visto che è prevista la collocazione di lampioni a lanterna in ghisa a luce calda.  Pochi dettagli, della panchine per la sosta e l’aggregazione, degli alberi per dare armonia e zone di frescura. Preferiti gli aranci amari che saranno collocati negli spazi a destra e una grande cicas al centro della piazzetta che si trova sulla sinistra in salita. Si continua a lavorare nella zona alta, quella che conduce a viale Italia dove, fuori progetto, sarà sistemata una parte di marciapiede, assolutamente dissestata dall’incuria e dalle radici dei pini. Sarà posizionata una ringhiera per richiamare qualla del periodo fascista che si trova sulla parte bassa in viale Cadorna. Dalla Regione arrivano le ristrettezze economiche sugli imprevisti che ovviamente ci sono stati. Tubi rotti ripristinati per gli impianti di scolo delle acque piovane e di alimentazione della fontanella in ghisa che sarà ricollocata. La percentuale del 5/10% sulla spesa totale complessiva di quasi 900 mila euro, è stata ridotta al 2%. Insomma si stringe da tutte le parti ed anche in questo caso bisogna far quadrare i conti per restituire alla città uno spazio storico che si sviluppa lungo un imponente bastione cinquecentesco della cinta muraria fortificata cittadina voluta dall’Imperatore Carlo V nel 1537, con interessanti tipologie di edilizia abitativa del ‘700 e dell’’800 ai margini. Fra una ventina di giorni assicurano il direttore dei lavori Nino Principato, il RUP Giancarlo Berenato e il coordinatore per la sicurezza Salvatore Corace, completata la scalinata si partirà con la riqualificazione di Piazza Unità d’Italia.
Quella di fronte alla Prefettura rappresenta al momento un vero esempio di vuoto urbano nonostante accolga una delle più belle fontane del 500, il Nettuno del Montorsoli che ha in pratica solo la funzione di spartitraffico.
Il progetto prevede la realizzazione di una piazza interamente pedonalizzata, con ampi spazi di sosta attrezzati a giardini e panchine in ghisa e con nuovo impianto di illuminazione.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X