Mercoledì, 16 Gennaio 2019
stampa
Dimensione testo
PRIMARIE

Messina, intesa
nel centrosinistra

UN ACCORDO in extremis per non rompere l’alleanza con il Pd, l’Udc e le altre forze del Centrosinistra messinese. Il presidente della Regione Rosario Crocetta, dopo aver insisto sulla candidatura della professoressa Giusi Furnari al di fuori delle consultazioni di coalizione programmate per il 14 aprile, ha fatto dietrofront e ha dato il via libera alle primarie. Ieri sera, alle 20, scadevano i termini ma, a causa della decisione improvvisa del governatore siciliano, i rappresentanti del movimento “Il Megafono”, hanno chiesto un’ulteriore proroga, per poter depositare le firme raccolte, fino alle 14 di oggi. Saranno, dunque, 7 i candidati alle primarie di domenica prossima. Tre gli esponenti del Pd –l’ex segretario cittadino Giuseppe Grioli, il capogruppo al Comune Felice Calabrò, il “renziano” Francesco Palano Quero –, un candidato d’area (l’ex city manager Emilio Fragale), uno di Sel (il giornalista e docente Giuseppe Ramires) e una rappresentante della “società civile” (la dirigente scolastica Giuseppa Prestipino). A questi si aggiungerà il candidato “crocettiano”, anche se in serata la professoressa Furnari ha dichiarato la propria indisponibilità a partecipare alle primarie. Ieri, intanto, l’ex assessore Pippo Isgrò, candidato a sindaco, ha presentato parte della sua squadra.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X