Sabato, 15 Dicembre 2018
stampa
Dimensione testo
MESSINA

Caso Rosario Cattafi,
ricusazione dei giudici
dichiarata inammissibile

di
rosario pio cattafi, Messina, Archivio

La Corte d’appello ha infatti dichiarato inammissibile l’istanza di ricusazione e la questione di legittimità costituzionale che erano state sollevate nelle scorse settimane dai suoi due difensori, gli avvocati Giuseppe Carrabba e Giovambattista Freni. La decisione è stata adottata dal collegio presieduto dal primo presidente Nicolò Fazio e dai giudici Luigi Faranda e Antonino Zappalà. Nell scorse settimane i due legali di Cattafi avevano chiesto in sostanza al collegio del Riesame presieduto dal giudice Antonino Giacobello in prima battuta di astenersi, e dopo il rigetto della richiesta erano andati oltre formulando in udienza un’istanza di ricusazione. Alla base dell’istanza il fatto che, secondo i legali, i giudici del Riesame sono gli stessi che si sono occupati in sede di Misure di prevenzione nelle scorse settimane del patrimonio di Cattafi, e glielo hanno restituito, e quindi andrebbero sostituiti. I giudici d’appello scrivono tra l’altro nel loro provvedimento di declaratoria di inammissibilità che «... alla stregua della consolidata giurisprudenza della Corte di Cassazione, “la dichiarazione di ricusazione è atto personalissimo della parte processuale ed è inammissibile se proposta dal difensore non munito di procura speciale», e «... nella specie non è provato che i difensori, che hanno formulato la dichiarazione di ricusazione firmando il verbale che ha raccolto tale dichiarazione, fossero muniti di mandato comprendente la facoltà di proporre la ricusazione ». La nuova data di trattazione per la vicenda processuale era stata già fissata all’udienza scorsa, ed è quella del 15 aprile. Sempre all’udienza scorsa l’accusa, rappresentata in udienza dai sostituti della Dda Angelo Cavallo e Vito Di Giorgio, aveva depositato nuovi atti tra cui i verbali di un pentito catanese che ha fornito nuove dichiarazioni sul legale barcellonese nei mesi scorsi. Nel frattempo si è già registrato nei giorni scorsi l’atto di chiusura delle indagini preliminari dell’inchiesta “Gotha 3”, che vede coinvolto l’avvocato Cattafi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X