Giovedì, 20 Settembre 2018
MESSINA

160 kg di "erba" e coca
arrestati in due

Gli hanno teso una trappola che non poteva fallire. Da tempo sapevano che in un casolare di Bisconte c’era nascosta della droga, Così gli agenti della Squadra Mobile si sono appostati ed hanno atteso che giungesse qualcuno a prelevarla. Puntualmente è accaduto la notte scorsa. Nell’oscurità hanno notato due persone che furtivamente si sono avvicinati al casolare ed hanno aperto la porta. In quel momento sono intervenuti i poliziotti che hanno fatto scattare le manette ai polsi di  Giuseppe Carcame, 51 anni e del tappezziere incensurato Francesco Aloisio, 43 anni. Nella vecchia struttura di Bisconte, adiacente alla casa di Carcame, gli agenti hanno sequestrato undici sacchi di juta contenenti 160 chili di marijuana. Nell’abitazione di Aloisio c’erano nascosti  una pistola marca Lugher calibro 9x21 con matricola abrasa, 50 cartucce dello stesso calibro e un chilo di cocaina purissima. Droga che sul mercato avrebbe fruttato  oltre 350mila euro. Gli investigatori della Mobile sono al lavoro per scoprire se Carcame e Aloisio custodissero la droga per conto di qualche gruppo criminale. O più probabilmente è il sodalizio di Bisconte che da qualche tempo sta cercando di guadagnare terreno in un mercato, quello degli stupefanti, in mano al clan di Mangialupi.  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook