Martedì, 11 Dicembre 2018
PROCESSIONE BARETTE

Tradizione salva
ma in economia

processone barette, Messina, Archivio

Gli appuntamenti sono stati presentati da Giacomo Sorrenti, nuovo governatore della Confraternita S.S. Crocifisso, e da Ermanno Crisafi, governatore dell'Arciconfraternita degli Azzurri e della Pace dei Bianchi. Ma le conseguenze della spending review si fanno sentire anche in questo settore e i contributi da parte del Comune sono stati dimezzati. Non sono state pagate ancora le spese dello scorso anno quindi tutto dovrà avvenire in grande economia. Gli organizzatori tengono a precisare che ci sono spese vive a cui bisogna far fronte. I circa 6000 euro stanziati dal Comune serviranno a coprire parte delle spese dello scorso anno. Il servizio di amplificazione sarà offerto dalla Curia e persino l’Ars quest’anno ha offerto un contributo, 5000 euro, per i ritocchi sui gruppi statuari necessari prima di ogni uscita. Ci sono poi i fiori per gli addobbi, le stampe per le locandine e la Banda. Insomma tante voci nel capitolo spese che non sembrano preoccupare più di tanto il neo governatore della Confraternita del SS Crocifisso, Giacomo Sorrenti, che punta piuttosto affinché la tradizione di fede legata a questo evento non vada perduta.
Settimana intensa quella che si prepara. Dopo la via crucis di stasera, lunedì mattina in programma la visita guidata alle Barette ed al museo della processione, all’interno del Nuovo Oratorio della Pace. Il 28, giovedì Santo, alle 21, celebrazione della Messa “In Coena Domini” officiata dal Vescovo Santo Gangemi e dalle 22.30 alle 24, adorazione eucaristica. Il 29, venerdì Santo, con inizio alle ore 17, celebrazione della Passione del Signore presieduta da p. Alessandro Polizzi vicedirettore dell’Istituto Cristo Re. Alle 18 l'avvio della secolare processione delle Barette dalla chiesa Nuovo Oratorio della Pace, che seguirà il consueto percorso, a piazza Duomo, l'Arcivescovo La Piana impartirà la benedizione. Sabato 30, alle 11.30, sempre al Nuovo Oratorio della Pace, saranno distribuiti i fiori dell’addobbo dei gruppi statuari, per essere offerti ai defunti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X