Martedì, 22 Gennaio 2019
stampa
Dimensione testo
CORSA ALLA FASCIA

Nomi nuovi
per i Palazzi
di Messina

sindaco messina, Messina, Archivio

In campagna elettorale ininterrottamente dallo scorso settembre, i messinesi sono da ieri entrati nel vivo di quella che li interessa più direttamente e che li porterà all’elezione del sindaco e del presidente della provincia. Se la corsa per palazzo dei leoni sembra avere meno mordente nell’immaginario collettivo, la competizione per la prima poltrona di palazzo Zanca gode di grande attenzione e partecipazione popolare soprattutto nel momento in cui si è aperto il toto candidati. I prossimi giorni saranno fondamentali per i maggiori schieramenti politici, fra cui adesso c’è da annoverare di diritto  il Movimento 5Stelle, per la scelta dei programmi e quindi degli uomini a cui affidarli, non dimenticando che sia sugli uni che sugli altri non ci si potrà permettere di sbagliare, vista la drammatica situazione di crisi in cui versa il comune di Messina. Un elemento pare accomunare tutti indistintamente, la certezza che ci vogliano forze nuove, giovani e capaci. Se per gli attivisti di Grillo sarà necessaria qualche settimana in più per organizzarsi, su questa  scia di rinnovamento il pdl, forte della rimonta cittadina, dopo il flop delle regionali, potrebbe avere già scelto di puntare sul29enne consigliere provinciale Francesco Rella già esperto volontario del sindaco Giuseppe  Buzzanca . Dall’altra parte il partito democratico è pronto ad affrontare le primarie di coalizione con sel, il psi e i movimenti e, con buone probabilità,  con la lista il Megafono del presidente Crocetta. Due i candidati già in lizza, il presidente del IV quartiere Ciccio Palano Quero e lo stesso segretario cittadino Giuseppe Grioli. Quest’ultimo, dopo aver registrato la disponibilità del leader dell’Udc Giampiero D’alia ad un nuovo sodalizio su Messina come quello palermitano, auspicato peraltro dall’on Francantonio Genovese, commenta così. C’è anche  da vedere come si comporteranno i democratici riformisti guidati dagli on. Picciolo  e Greco, che, anche se, molto vicini al governatore, potrebbero però non voler entrare nel calderone delle primarie e puntare invece  sull’ex commissario dell’ente Fiera  Fabio D’amore. Sul piano delle candidature certe restano ancora  ufficiali solo i nomi di Alessandro Tinaglia di reset  che, sabato alle 20.30 al palacultura,  presenterà la squadra, di Renato Accorinti,  di Sergio Indelicato e di Pippo Isgrò.                

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X