Giovedì, 18 Ottobre 2018
L'ETNA IN ERUZIONE

Pioggia di cenere
anche su Messina

etna, Messina, Archivio

 

Una incessannte pioggia di cenere lavica si sta abbatendo su Messina. Il fenomeno è dovuto alla nuova spettacolare eruzione, la quinta in quattro giorni, dell’Etna. Dal nuovo cratere di Sud-Est c'è una forte attività esplosiva con emissione di cenere lavica, accompagnata da spettacolari fontane di lava alte centinaia di metri. 
Una una colata emerge dalla frattura che si è aperta alla base della "bocca". Il braccio lavico si dirige  nella desertica Valle del Bove. L’attività si svolge tutta nella zona sommitale del vulcano e non influenza l’operatività
dell’aeroporto di Catania, ma problemi potrebbe avere invece lo scalo di Reggio Calabria. 
 L’aeroporto di Catania è stato chiuso, a scopo precauzionale, per l’eruzione in corso sull'Etna e l’abbondante emissione di cenere dal vulcano attivo più alto d’Europa. Lo scalo ha sospeso l’attività operativa alle 19.34. Lo rende noto la Sac, la società di gestione di Fontanarossa.

Un pioggia di cenere lavica si è  abbattuta su Messina.Il fenomeno è dovuto alla nuova spettacolare eruzione, la quinta in quattro giorni, dell’Etna. Dal nuovo cratere di Sud-Est c'è una forte attività esplosiva con emissione di cenere lavica, accompagnata da spettacolari fontane di lava alte centinaia di metri. 

Una colata emersa dalla frattura che si è aperta alla base della "bocca". Il braccio lavico si dirige  nella desertica Valle del Bove. L’attività si svolge tutta nella zona sommitale del vulcano e non influenza l’operativitàdell’aeroporto di Catania, ma problemi potrebbe avere invece lo scalo di Reggio Calabria. 

 

 "L’ultima caduta di cenere di questa intensità lungo l’area dello Stretto di Messina - come riferisce il sito Meteoweb.eu - risale al 2002, quando si verificò l’ultima intensa eruzione dell’Etna. Purtroppo il fenomeno, alquanto inconsueto, potrà creare qualche disagio, specie a specie a scooteristi e a chi conduce un mezzo a due ruote. L’asfalto, reso scivoloso dal materiale vulcanico, rappresenterà un insidia di non poco conto". 

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X