Martedì, 19 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Anziane rapinate si liberano e chiedono aiuto
BELVEDERE MARITTIMO (CS)

Anziane rapinate
si liberano e
chiedono aiuto

Proseguono le indagini dei carabinieri di Scalea, guidati dal cap. Vincenzo Falce, per individuare i balordi che la notte scorsa a Belvedere hanno rapinato due anziane sorelle di 84 e 86 anni. Secondo quanto raccontato ai militari, intervenuti verso l’una di notte, ignoti si sarebbero introdotti, forzando l’ingresso,  nella piccola abitazione, appena due stanze, in una zona montana isolata ai confini con il comune di Sant’Agata d’Esaro. Dopo aver minacciato e immobilizzato le due donne legandole hanno cominciato a rovistare mettendo tutto sottosopra. Hanno trovato e arraffato 2 mila euro in contanti e alcuni oggetti in oro e poi si sono dileguati. Le anziane, sebbene sotto shock, sono riuscite a liberarsi e a chiamare i militari. Non hanno saputo fornire molti particolari, non ricordavano quanto tempo i malviventi fossero rimasti in casa, hanno solo riconosciuto l’accento calabrese. Un particolare importante considerato che nelle altre numerose rapine a danno di anziani sul tirreno cosentino era stato sempre riferito di accenti stranieri. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook