Giovedì, 13 Dicembre 2018
stampa
Dimensione testo
PALAZZO ZANCA

"Il sindaco lo scelgano
I messinesi"

corsa palazzo zanca, Messina, Archivio
Giuseppe Grioli

Le dichiarazioni del presidente della regione Rosario Crocetta, che anticipa una sua irruzione nella prossima campagna elettorale per le amministrative con un candidato sindaco “sbaragliante”,  sono al centro dell’attenzione delle forze del centrosinistra, ormai da giorni alle prese con la stesura del regolamento e l’organizzazione delle primarie di coalizione, a cui era stato invitato a partecipare anche il movimento Il Megafono. Il sindaco di Messina devono sceglierlo i messinesi- aveva dichiarato in un primo momento il governatore che subito dopo invece si è lasciato andare ad una dichiarazione dirompente 

“Concordo con Crocetta- il sindaco lo sceglieranno i messinesi” esordisce il segretario cittadino del Pd Giuseppe Grioli, che prosegue: credo sia arrivato il momento in cui una nuova e coraggiosa classe dirigente si faccia avanti e riprenda in mano le sorti della città. Dobbiamo dare speranza – aggiunge Grioli- attraverso un progetto concreto e reale. “Non comprendiamo la palese contraddizione nelle opzioni di Crocetta- scrive invece il coordinatore provinciale di Sinistra, Ecologia e libertà Salvatore Chiofalo. Il governatore- aggiunge- prima sostiene che debbano essere i messinesi a scegliere il sindaco e poi invece annuncia che lancerà una proposta “sbaragliante”. Crediamo- conclude Chiofalo-  che la scelta del candidato alla poltrona di primo cittadino debba essere una scelta ponderata e condivisa veramente dagli elettori e dalle elettrici di questa città. Per il segretario del PSI Maurizio Ballistreri la presenza del movimento di Crocetta può costituire un contributo significativo per la crescita democratica e la partecipazione sociale, a patto che si evitino trasformismi e non si incoraggino opportunismi. In questa direzione le forze democratiche e progressiste – conclude il docente universitario - devono respingere visioni demiurgiche nella selezione dei candidati a sindaco e a presidente della Provincia, individuando subito un programma condiviso e utilizzando lo strumento delle primarie”. Sulla stessa scia Biagio Gugliotta, prossimo responsabile del Movimento Tabacci a Messina. Prima che di candidature – suggerisce- si parli di programmi da condividere nell’ ambito della coalizione di centrosinistra.  E la coalizione, insieme con i movimenti civici- come annuncia Giuseppe Grioli- si è già data delle scadenze e si riunirà nel corso di questa settimana per  individuare programmi e metodi per non sbagliare la scelta dell’uomo a cui si vorrebbe affidare Messina nei prossimi cinque anni.  . 

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X