Lunedì, 12 Novembre 2018
PROVINCIA

Terna, continua occupazione
Chieste dimissioni
di Ricevuto

terna, Messina, Archivio

Continua il braccio di ferro fra i comitati di cittadini che si battono per impedire la realizzazione dell’elettrodotto Sorgente Rizziconi e Terna che continua imperterrita nei lavori nonostante lo stop intimato dalla Regione. Il fronte del no sta serrando le fila in vista della mobilitazione prevista per sabato mattina a Pace del Mela, San Filippo del Mela e San Pier Niceto. I comitati invitano i cittadini a scendere in strada e manifestare i commercianti a chiudere i negozi e perfino bambini e ragazzi ad essere presenti al corteo per difendere il diritto alla vita, alla salute ed all’ambiente. I cortei partiranno alle 10 da piazza Cimitero di Pace del mela e dalle piazze Municipio di S.Filippo del Mela e San Pier Niceto ed alle 10,30 da piazza Madonna della Catena di Archi. Ma in queste ora  sta montando la protesta contro il silenzio delle istituzioni che poco  o nulla stanno facendo per stare vicini alla popolazione. Da ieri sera l’aula del consiglio provinciale  è occupata dai consiglieri Pino Galluzzo, Maurizio Palermo e Francesco Andaloro che ieri sera hanno incassato la solidarietà del vicepresidente della Provincia, Carmelo Torre.  Ma stamani uno degli occupanti, il consigliere Pino Galluzzo ha inviato una lettera durissima al presidente Nanni Ricevuto. 
Galluzzo ricorda che in questi anni molti amministratori locali che negli incontri pubblici sostengono a parole le ragioni del popolo e nelle sedi decisionali ammiccano alle  ragioni di Terna.   Lo stesso Ricevuto, ricorda il consigliere provinciale, era presente quanto l'intero Consiglio provinciale, con una mozione di indirizzo, lo impegnava ad attivarsi “senza ma e senza se".  Da allora l’impegno è stato molto blando. Galluzzo chiede una volta per tutte un intervento deciso da parte del presidente della Provincia presso Terna. In caso contrario ha una sola strada: quella delle dimissioni. 

Continua il braccio di ferro fra i comitati di cittadini che si battono per impedire la realizzazione dell’elettrodotto Sorgente Rizziconi e Terna che continua imperterrita nei lavori nonostante lo stop intimato dalla Regione. Il fronte del no sta serrando le fila in vista della mobilitazione prevista per sabato mattina a Pace del Mela, San Filippo del Mela e San Pier Niceto. I comitati invitano i cittadini a scendere in strada e manifestare i commercianti a chiudere i negozi e perfino bambini e ragazzi ad essere presenti al corteo per difendere il diritto alla vita, alla salute ed all’ambiente. I cortei partiranno alle 10 da piazza Cimitero di Pace del mela e dalle piazze Municipio di S.Filippo del Mela e San Pier Niceto ed alle 10,30 da piazza Madonna della Catena di Archi. Ma in queste ora  sta montando la protesta contro il silenzio delle istituzioni che poco  o nulla stanno facendo per stare vicini alla popolazione. Da ieri sera l’aula del consiglio provinciale  è occupata dai consiglieri Pino Galluzzo, Maurizio Palermo e Francesco Andaloro che ieri sera hanno incassato la solidarietà del vicepresidente della Provincia, Carmelo Torre.  Ma stamani uno degli occupanti, il consigliere Pino Galluzzo ha inviato una lettera durissima al presidente Nanni Ricevuto. Galluzzo ricorda che in questi anni molti amministratori locali che negli incontri pubblici sostengono a parole le ragioni del popolo e nelle sedi decisionali ammiccano alle  ragioni di Terna.   Lo stesso Ricevuto, ricorda il consigliere provinciale, era presente quanto l'intero Consiglio provinciale, con una mozione di indirizzo, lo impegnava ad attivarsi “senza ma e senza se".  Da allora l’impegno è stato molto blando. Galluzzo chiede una volta per tutte un intervento deciso da parte del presidente della Provincia presso Terna. In caso contrario ha una sola strada: quella delle dimissioni. 

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X