Venerdì, 21 Settembre 2018
RAPPORTI TESI

Comune-Amam,
guerra milionaria

 Tra Comune e Amam si profila una battaglia legale a suon di milioni di euro. Ben 15, tanto per cominciare. Senza contare che il complessivo monte debiti della società che si occupa del servizio idrico nei confronti del Comune tocca quota 28,5 milioni di euro. Non proprio bruscolini. Palazzo Zanca ha deciso di avviare un’azione di recupero delle somme riscosse dall’Amam per il servizio di acque reflue, relativamente al periodo compreso tra il 1996 ed il 2001. Un totale di 15 milioni 333 mila 904 euro. L’in - carico è stato affidato all’avvocato del Comune Arturo Rizzo ed è l’inevitabile conseguenza del muro che si è visto sbarrato di fronte il dirigente alle Partecipate di Palazzo Zanca, Antonino Cama, ogni qual volta ha “bussa - to” alle porte dell’azienda che ha sede a Ritiro. Lo stesso Cama, nella sua relazione presentata al commissario Luigi Croce ed al presidente della commissione Bilancio del consiglio comunale, Giuseppe Melazzo, nel novembre scorso aveva spiegato, a proposito dei 15,3 milioni, che l’Amam «è stata ripetutamente diffidata al riversamento della somma, pertanto si sta provvedendo ad integrare la documentazione in possesso dell’avvocatura comunale per l’avvio dell’azione di recupero». Ed è esattamente ciò che è avvenuto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X