Sabato, 22 Settembre 2018
ALLARME A MESSINA

Esplode in centro
faida familiare

bmw x5, durante, Messina, Archivio
furgone bruciato durante

E’ un Natale all’insegna della paura per i due episodi di criminalità che hanno rischiato di coinvolgere vittime innocenti. Scene da far west metropolitano che non possono lasciare indifferenti la città. Mercoledì scorso l’inseguimento con sparatoria in pieno giorno nella zona di Giostra, avantieri sera la risposta con l’incendio di un furgone carico di bombole di gas in viale Margherita. Se fossero esplose sarebbe successa una strage. In queste ore Carabinieri e Polizia sono febbrilmente al lavoro per chiudere il cerchio attorno a quella che ha tutta l’aria di una faida familiare. Un odio che ha rischiato in questi giorni di colpire persone estranee e la guerra sembra tutt’altro che conclusa. All’origine vi sarebbero contrasti per banali questioni di convivenza condominiale fra i due nuclei familiari. Contrasti sfociati mercoledì pomeriggio in un tentato omicidio. Il commerciante Giuseppe Durante ed il suo dipendente Massimo De Simone, incrociata sul viale Regina margherita la Bmw x5  dei rivali, con a bordo una donna di 22 anni, il figlio di un anno e la suocera 50 enne, l’hanno inseguita sparando quattro colpi di pistola contro il Suv. Per fortuna i proiettili si sono conficcati nella carrozzeria  ma l’inseguimento e la sparatoria sono avvenuti alle 15 ed in pieno centro. I due responsabili, grazie anche alla collaborazione delle vittime, sono stati subito arrestati dai Carabinieri ma la risposta non s’è fatta attendere. Sabato sera qualcuno ha cosparso di benzina l’abitacolo del furgone utilizzato per il trasporto delle bombole da Durante. Quindi ha lanciato all’interno una cicca di sigaretta. Le fiamme si sono propagate in pochi secondi. Per fortuna i Vigili del Fuoco hanno domato l’incendio prima che potesse raggiungere una ventina di bombole di gas custodite nel vano di carico del Daily. Se fossero esplose avrebbero potuto provocare gravissimi danni ai palazzi circostanti. E adesso si teme che questa ritorsione possa provocare nuove risposte e scatenare un’ulteriore escalation di fatti criminosi. Per questo Polizia e carabinieri sono allertati, pronti ad intervenire per assicurare un Natale tranquillo alla città.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X