Martedì, 18 Dicembre 2018
stampa
Dimensione testo
MESSINA

Rapina in banca
spari e sequestro,
paura a Messina

Sono stati dieci minuti da incubo nei quali si è sfiorata la tragedia. Quando i rapinatori si sono visti scoperti non hanno esitato a prendere sue persone in ostaggio, sparare contro i poliziotti e tentare una fuga disperata fra decine di passanti. Alla fine  uno dei due malviventi è stato arrestato mentre si nascondeva nel cassone di un camion parcheggiato. Si tratta di una vecchia conoscenza delle forze dell’ordine, Giuseppe Trischitta, 53 anni, esperto rapinatore del gruppo di Mangialupi. Sarebbe stato proprio lui a sparare contro gli agenti senza riuscire a ferirli. Il complice invece è riuscito a fuggire con il bottino di 9000 euro ma avrebbe le ore contate.  Tutto è iniziato alle 12,40 quando due persone con i volti coperti da caschi da motociclista e passamontagna si sono presentati davanti all’ingresso della Banca Carige sul viale S.Martino a provinciale. Uno ha puntato la pistola contro la guardia giurata in servizio davanti alla banca e gli ha sottratto l’arma in dotazione. L’altro è entrato nell’istituto e, benchè disarmato ha costretto i cassieri a consegnargli circa 9000 euro. Al momento di fuggire i rapinatori si sono accorti che all’esterno c’erano già ad attenderli i poliziotti. Due agenti motociclisti e due di una Volante, grazie all’allarme lanciato dall’interno della banca, erano pronti ad accoglierli pistole in pugno. I malviventi non si sono fermati, hanno sequestrato due clienti della banca, una signora ed un assicuratore 25enne. Facendosi scudo con i due ostaggi i banditi hanno tentato di allontanarsi seguiti dai poliziotti. Incuranti delle folla un rapinatore ha sparato contro gli agenti che non hanno risposto al fuoco.  A questo punto un bandito ha mollato la donna ed è fuggito facendo perdere le proprie tracce, l’altro si è disfatto del casco e della pistola, ha liberato l’ostaggio ed ha tentato di nascondersi dentro un camion dove è stato trovato ed arrestato. Incredibile ma vero alcuni passanti hanno preso le difese del rapinatore, inveendo ed insultando i poliziotti. Uno di loro è stato già identificato, gli altri lo saranno nelle prossime ore e per loro –come ha garantito il questore Carmelo Gugliotta- scatterà una denuncia. Giuseppe Trischitta dovrà ora rispondere di rapina, sequestro di persona e tentato omicidio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X