Giovedì, 02 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Finisce l’occupazione al Liceo Maurolico
SCUOLE

Finisce l’occupazione
al Liceo Maurolico

Il Bisazza rioccupa, “molla” il Maurolico. Tiene ancora banco la protesta nelle scuole cittadine. Lo stop in Senato del Dl Aprea non ha fermato gli studenti che tra occupazioni e autogestioni continuano a frenare l’attività didattica. Dicevamo del liceo classico Maurolico, primo istituto messinese a “lasciare in mano” agli studenti corridoi, classi e banchi e ugualmente antesignano nell’interruzione dell’estrema forma di contestazione. A determinarne la fine il venire meno dei principali motivi della protesta e la ridotta partecipazione. I ragazzi promettono comunque di rimanere vigili sulle scelte governative che riguardano l’istruzione e il loro futuro.

Passo indietro invece per gli studenti del Bisazza, che dopo avere “disoccupato” lunedì sera hanno nuovamente preso possesso della scuola ieri mattina. Il collettivo è passato da 307 a 70 componenti, riattivata l’organizzazione delle iniziative anche se il clima non sembra essere dei migliori. Gli alunni e anche alcuni docenti non vogliono
recitare il ruolo di “capro espiatorio” e hanno smentito le notizie riferite a danni avvenuti all’interno del plesso dell’Annunziata.

Prosegue l’occupazione anche allo Jaci, all’Archimede, al Basile e al La Farina. In quest’ultima scuola l’assemblea si è espressa con 260 voti favorevoli su 438, definendo
il programma fino a venerdì, quando è previsto il corteo che coinvolgerà tutti gli istituti messinesi.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook