Sabato, 15 Dicembre 2018
stampa
Dimensione testo
CALCIO

L'Acr Messina cerca
di ripartire, il Cdm
la svolta in trasferta

acr messina, citta di messina, Messina, Archivio
serie D

Le due squadre messinesi si preparano algi impegni domenicali. Test contro il Taormina, capolista del torneo di eccellenza, per l’Acr Messina che ha vinto 4-0 l’amichevole del Bacigalupo. In gol Corona e Ferreira su rigore, Croce e Cocuzza. In campo anche l’honduregno Leon, recuperato dopo l’infortunio alla caviglia.

La delusione per la sconfitta di Vallo della Lucania, che è costata la testa della graduatoria,  è ancora viva, ma l’Acr Messina proverà a mettersi tutto alle spalle e ripartire dal S.Filippo per ricominciare l’operazione risalita e  sfruttare al meglio l’esito dello scontro diretto tra il Cosenza e la Gelbison. Nelle prossime quattro partite, la squadra di Catalano giocherà per tre volte nell’impianto di casa a fronte di una sola trasferta, quella del 18 novembre a Cava Dei Tirreni. Il primo impegno è quello con il Sambiase, una delle formazioni più in crisi del girone che nelle ultime cinque partite ha rimediato quattro sconfitte e un pareggio in extremis con il Savoia. Missione, quindi, più che possibile per i peloritani che, per l’occasione, recupereranno qualche pezzo importante come Quintoni e Chiavaro, assenti per problemi muscolari contro la Gelbison. In attesa della riapertura del mercato, che porterà in dote almeno un paio di pezzi, la squadra giallorossa vuole riconquistare la vetta al più presto.Certamente più complicato il cammino del Città del Messina che, invece, nello stesso arco di partite, ne giocherà tre in trasferta, finora il punto debole della squadra di Rando. Il tour de force comincerà domenica prossima ad Agropoli, e dopo il turno casalingo, la doppia sfida con Savoia e Comprensorio Montalto, obiettivamente, due degli ostacoli più ardui da superare. In più il 21 novembre c’è anche l’impegno di Coppa Italia a Torre del Greco. Un programma fitto e soprattutto difficile. Solo dopo questo ciclo di gare, il Città di Messina capirà se potrà lottare per il vertice oppure puntare ad una navigazione tranquilla. Il mercato è un opzione, ma sulle valutazioni e sull’opportunità di rinforzarsi, la società si darà nuove scadenze, conscia, però, del fatto, che qualche operazione, a prescindere, dovrebbe essere fatta. Oggi partita in famiglia per il Città di Messina. In evidenza Buda, che ad Agropoli sostituirà lo squalificato Saraniti, autore di una tripletta.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X