Venerdì, 16 Novembre 2018
CLIMA TESO

“Il Giardino sui laghi”
Spiraglio dell’azienda
sulle spettanze

giardino sui laghi, Messina, Archivio
giardino sui laghi dipendenti

Una vicenda che sta facendo emergere con sempre maggiore evidenza la contrapposizione fra due gruppi di lavoratori: gli iscritti al sindacato (la Cgil) e i non iscritti. Due “sentiment” quindi sulla situazione aziendale: stato di agitazione dei cigiellini (la minoranza) che denunciano clamorosi ritardi nel pagamento degli stipendi (dati oggettivi); serenità da parte di tutti gli altri che, pur ammettendo qualche defaillance amministrativa attribuita tuttavia alla crisi economica generale, hanno preso le distanze dalla protesta attraverso una nota piccata. Dopodiché, alla Cgil, si è tenuto l’incontro coi lavoratori in stato di agitazione, presieduto dalla segretaria della Funzione pubblica
Clarà Crocè. Tavolo che ha fatto emergere un’apertura al dialogo da parte del presidente della Eurogestioni Spa (società che gestisce la Rsa) Lillo Bello, il quale, ha
comunicato che domani, appunto, provvederà a trasmettere tutti gli atti richiesti dal sindacato e cioè: i turni di lavoro effettuati dai dipendenti e l’elenco dettagliato (per ogni singolo lavoratore) delle mensilità arretrate. Bello ha anche affermato di aver provveduto alla liquidazione di una mensilità (saldata il 2 novembre scorso) e che la società è disponibile a concordare con la Fp Cgil un piano di rientro per il pagamento degli arretrati. Alla luce di ciò, la Crocè e Dolores Dessì, coordinatrice della sanità privata del sindacato, hanno espresso cauta soddisfazione, precisando però che «in caso di fumata nera, chiederemo al prefetto di avviare le procedure di conciliazione e di raffreddamento del conflitto».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X