Martedì, 11 Dicembre 2018
'NDRANGHETA

Massone messinese
"nominava" i cda?

La loggia massonica fondata da Paolo Coraci, originario di Messina e residente a Roma, avrebbe indicato un nome per i consigli d'amministrazione di 15 enti pubblici. E' quanto emerge dall'inchiesta della Dda di Catanzaro su intrecci tra massoneria e la cosca della 'ndrangheta dei Mancuso.

 Agli atti c'è un elenco di 15 enti, tra cui Finmeccanica e Poste, nei quali la loggia, nel 2010, intendeva far entrare nei consigli di amministrazione persone ritenute 'gradite'. Le nomine però non si sono mai concretizzate. (ANSA)

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X